LeoVegas ha pubblicato oggi il suo rapporto annuale 2019. L’anno è stato caratterizzato da cambiamenti per l’industria del gioco, con sfide esterne associate a requisiti più ampi di conformità, tasse di gioco più elevate e la Svezia che si è trasformata in un mercato regolamentato localmente. Allo stesso tempo, LeoVegas ha fatto grandi progressi attraverso l’innovazione, una maggiore attenzione alla sostenibilità e una maggiore efficienza, e ha realizzato vendite e EBITDA da record. La maggiore attenzione alla sostenibilità si riflette anche negli obiettivi di sostenibilità di LeoVegas e nel rapporto sulla sostenibilità, che è ora disponibile sul sito web dell’azienda.

RAPPORTO ANNUALE 2019
Il rapporto annuale e il rapporto sulla sostenibilità di LeoVegas 2019 ed è ora disponibile (versione svedese) sul sito Web della società, www.leovegasgroup.com, sotto Investor Relations. La versione inglese sarà pubblicata sul sito web di LeoVegas ad aprile 2020.

SOSTENIBILITA’
LeoVegas ha deciso di stabilire chiare ambizioni, obiettivi e misure nei settori dell’ambiente, della responsabilità sociale e della governance. Ciò è stato fatto per mostrare in modo trasparente, chiaro e corretto ciò che LeoVegas intende raggiungere nella costruzione di un’azienda sostenibile e nella promozione di un’industria del gioco sostenibile. Oggi circa il 10% dei dipendenti del Gruppo lavora specificatamente in ruoli associati alla conformità e al gioco responsabile. L’esperienza nel gioco responsabile sarà ulteriormente rafforzata nel corso dell’anno con l’aggiunta del nuovo membro del consiglio di amministrazione Mathias Hallberg. Hallberg conduce ricerche nel campo della dipendenza ed è anche professore di ricerca sulla dipendenza molecolare all’università di Uppsala.

“Il fatto che continuiamo a concentrarci e ad investire nella sostenibilità è ovvio per LeoVegas. I nostri obiettivi in ​​questo settore indicano una chiara direzione in ciò che miriamo a raggiungere. Con il nostro lavoro sulla sostenibilità, LeoVegas sta promuovendo un’industria del gioco sostenibile, un giocoresponsabile e uno sviluppo positivo della società”, commenta Gustaf Hagman, CEO del Gruppo.