Il CEO del produttore britannico di software per il gioco d’azzardo Playtech potrebbe partecipare a un approccio di acquisizione del gruppo guidato dal suo secondo azionista TTB Partners. E’ quanto fa sapere la società.

L’amministratore delegato di Playtech Mor Weizer e un ex direttore dell’azienda, Thomas Hall, si sono rivolti a TTB Partners manifestando il loro interesse a partecipare al gruppo di investitori, ha affermato Playtech in una nota.

La società questo mese ha accettato di liberare TTB dalle regole di acquisizione del Regno Unito che impediscono alle parti o ai loro affiliati di fare una nuova offerta per sei mesi dopo aver abbandonato un’offerta precedente. L’anno scorso TTB ha consigliato l’affiliata Gopher Investments su una proposta di acquisizione fallita per Playtech.

Gli azionisti di Playtech, fornitore leader a livello mondiale di software per il gioco online e le scommesse sportive, hanno anche rifiutato l’offerta di acquisto di $ 2,8 miliardi della società di gioco australiana Aristocrat questo mese.

Il consiglio di amministrazione di Playtech formerà un gruppo di amministratori indipendente, escludendo Weizer, per considerare questioni relative a qualsiasi possibile offerta da TTB o da altre parti, ha affermato la società.

Lunedì TTB ha dichiarato in una dichiarazione separata di aver accettato di esplorare la proposta di Weizer e Hall di unirsi al suo gruppo di investitori.