Gioco del Lotto e Gratta e Vinci sono i principali brand di prodotto della IGT Lottery, la nuova realtà italiana nata dopo la cessione di parte delle attività Lottomatica.

Il presidente e amministratore delegato di IGT Lottery, Fabio Cairoli, in un’intervista a “Panorama” spiega: «Per l’Italia, l’elemento di maggiore novità non è la cessione di una parte di attività, bensì l’acquisizione di un profilo decisamente internazionale».

Cairoli ha narrato l’idea che ha portato alla vendita del business degli apparecchi, delle scommesse e dei prodotti digitali: «In quest’ultimo anno, il gruppo IGT ha resistito ai profondi impatti che la crisi ha portato con sé e ha saputo costruire un piano credibile e ambizioso da cui ripartire.

Il primo passo verso l’evoluzione è stato quello della riorganizzazione aziendale non più per regioni geografiche ma per linee di business – Global gaming e Global lottery – per concentrarci su scala globale sulle nostre attività strategiche».

«IGT – ha proseguito Cairoli – impiega circa 4.500 persone, ha storia, valori e reputazione consolidati e riconosciuti. È un brand che può solo aggiungere ulteriore forza e credibilità alle attività dì gestione di realtà altrettanto storiche e radicate nella tradizione italiana, come Il Gioco del Lotto e il Gratta e Vinci.

La nuova organizzazione e il nuovo ruolo del nostro Paese ci permettono di entrare definitivamente in una dimensione internazionale, con le opportunità e le sfide che questo comporterà per tutti noi».

Sul mercato italiano, Cairoli afferma: «La sua particolarità risiede nella scelta del modello della gestione dei gioco in concessione e questo ci ha consentito di sviluppare una conoscenza completa e quasi unica che potremo valorizzare ancor meglio che in passato.

IGT è da sempre un punto di riferimento per i suoi clienti nello sviluppo delle tecnologie di gestione del gioco, nell’innovazione di prodotto, nell’eccellenza operativa».