Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Con l’acquisizione delle attività di Tipico avviate in Danimarca, Cashpoint consolida la propria posizione di fornitore privato di scommesse sportive più forte nel mercato danese. Cashpoint è una filiale del gruppo Gauselmann ed è attiva nel mercato delle scommesse sportive dal 1996. Oggi, oltre alle piattaforme Internet autorizzate, la società conta più di 5.000 punti vendita a livello internazionale, sotto forma di sale scommesse, betshop, sistemi a chiosco con terminali self-service.

L’acquisizione danese comprende tre negozi di scommesse sportive nella regione di Copenaghen e un negozio di scommesse a Odense sull’isola di Fünen. Cashpoint ha così complessivamente cinque negozi di proprietà e un negozio in franchising in Danimarca, a disposizione di una popolazione di soli 5,5 milioni.

“L’acquisizione in Danimarca è un elemento importante della nostra strategia di espansione nel Paese. Analogamente a quanto avvenuto nei mercati austriaci e tedeschi, intendiamo costruire il nostro modello di business sui due pilastri: i negozi di scommesse sportive e i chioschi franchising”, spiega Niko Steinkrauß, amministratore delegato di Merkur Sportwetten GmbH, società sempre nel settore delle scommesse sportive e di proprietà del gruppo Gauselmann che controlla i marchi Cashpoint e XTiP.

“L’integrazione delle attività di scommesse sportive di Tipico nelle strutture aziendali di Cashpoint è stata completata senza problemi e i nuovi punti vendita Cashpoint hanno potuto aprire le proprie porte in pochi giorni”. Tutti i 22 dipendenti degli ex Tipico outlet sono stati assunti da Cashpoint.

Nell’anno in corso, Cashpoint ha registrato una forte crescita organica in Danimarca. Rispetto al 2016 le scommesse sono aumentate del 30 per cento nella prima metà del 2017. Cashpoint ora prevede un volume di scommesse ben superiore a 100 milioni di euro per la fine di quest’anno.

Commenta su Facebook