Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – “Le dipendenze sono in continua crescita fra i giovani, ma non si tratta più solo del consumo di droghe, come qualche tempo fa, ma anche di dipendenze comportamentali, come quella dal gioco d’azzardo o dall’utilizzo prolungato di internet che, in alcuni casi, in Umbria, hanno portato a vere e proprie sindromi da ‘ritiro sociale’, con giovanissimi che non escono più dalla propria camera per restare connessi e genitori disperati che non sanno a chi rivolgersi”: sono alcune delle considerazioni fatte nell’audizione di ieri pomeriggio in Terza commissione presieduta da Attilio Solinas dai rappresentanti dei SerT e dei Dipartimenti salute mentale, specificamente richiesta dal consigliere Marco Squarta (FDI) che ha presentato una mozione con cui si vuole impegnare la Giunta regionale a “promuovere un nuovo modello di intervento e di presa in carico precoce dei pazienti più giovani”.

Al termine dell’audizione il presidente della Commissione, Attilio Solinas, ha ringraziato gli intervenuti per il contributo apportato e ha annunciato che verrà presentata in Aula una proposta di risoluzione includente le istanze rappresentate dei servizi di cura.

Commenta su Facebook