Il Questore della provincia di Imperia ha sospeso l’attività di una sala giochi di Ventimiglia per sette giorni. Il provvedimento scaturisce da un’articolata attività di osservazione dei Carabinieri della locale Stazione i quali, fin dal novembre 2017, hanno documentato come il luogo fosse frequentato e ritrovo non occasionale di persone note alle forze dell’ordine e, comunque, pericolose.

Inoltre, nel marzo e nell’aprile di quest’anno, gli stessi militari hanno sorpreso un individuo (solito permanere nei locali) all’atto di smerciare sostanze stupefacenti, contattando i frequentatori del locale interessati all’acquisto e procedendo alla cessione delle stesse all’interno, all’ingresso e sul marciapiede antistante alla sala giochi. Nel contesto, un’altra persona era solita intrattenersi all’ingresso del locale con gli acquirenti di droga, durante il tempo necessario perché il primo individuo recuperasse lo stupefacente oggetto di cessione in un luogo esterno limitrofo alla sala.

La vicenda penale – insieme agli altri elementi di fatto raccolti (i controlli di persone con precedenti penali e di polizia all’interno dell’esercizio) – è stata riferita al Questore di Imperia per la valutazione della sospensione dell’attività. Il Questore, valutate anche le memorie difensive del titolare dell’attività de qua, ha ritenuto necessario il provvedimento inibitorio, al fine di evitare, in via preventiva, il verificarsi di eventi pregiudizievoli per la sicurezza pubblica.

Commenta su Facebook