tar tribunale

(Jamma) – Quattro anni, quattro mesi e 21 giorni di reclusione per associazione di tipo mafioso e illecita concorrenza o minaccia nell’ambito del settore del noleggio di apparecchi da gioco, commessi a Siracusa dal novembre del 2006 all’aprile del 2008.

Queste le accuse pendenti nei confronti di un uomo già sottoposto agli arresti domiciliari, nei confronti del quale la Polizia di Stato ha eseguito un provvedimento di esecuzione di pene concorrenti, emesso dal Tribunale di Siracusa.

I fatti si riferiscono ad un’articolata indagine, sfociata nell’operazione “Poker d’Assi”, nei confronti dell’uomo e di altri soggetti appartenenti al clan Bottaro-Attanasio, nell’ambito del settore del noleggio di slot machine.

Commenta su Facebook