A conclusione di una serie di accertamenti effettuati unitamente a personale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli di Stato, i carabinieri hanno effettuato un controllo in un bar di Villacidro (SU), gestito dalla società di due imprenditori cagliaritani, scovando delle irregolarità.

Infatti è stato accertato che tre apparecchi New Slot erano disconnessi dalla rete con la finalità di evadere i tributi riconducibili ai flussi di gioco, quantificati nel periodo di utilizzo in circa 230.000 euro. Oltre al predetto reato i militari hanno proceduto al sequestro degli apparecchi unitamente alla somma di euro 1.400 in essi contenuta ed unitamente al personale dei Monopoli, hanno contestato sanzioni amministrative per 60.000 euro.