soldi

“Uno degli ultimi emendamenti vuole portare il preu al 19,75% delle somme giocate. Se dal 100% togliamo già il 70% che deve essere restituito in vincite e il calcolo non viene fatto sul restante 30% ma sul 70% capiamo che la situazione è molto complicata. La realtà che non riusciamo a far capire è che la tassazione sul gioco è in realtà il 67% sui proventi, perchè il resto lo prende lo Stato. Poi oltrre al Preu dobbiamo mettere tutte le altre tasse. Un 1% di incremento di Preu comporta una riduzione del 20% di margine, se oggi stiamo sopravvivendo, finiremo per andare sotto. Non possiamo dimenticare inoltre tutti i cambi di parco macchine fatti negli ultimi anni”.

Così Francesco Scardovi, esperto fiscale nel settore del gaming dello studio Scardovi & Giordani, oggi a Roma per il convegno ‘Le Regole del Gioco‘ .

Commenta su Facebook