All’Esquilino, nel cuore di Roma, c’era una bisca clandestina. A scoprirla gli agenti del Commissariato Salario Parioli.

La bisca era gestita all’interno di un appartamento da dieci cinesi che sono stati denunciati in stato di libertà per esercizio e partecipazione a gioco d’azzardo. L’appartamento era utilizzato per il gioco d’azzardo e scommesse clandestine.

Gli agenti hanno sorpreso mentre erano intenti a giocare a poker i dieci cittadini cinesi che hanno tentato di disfarsi dei soldi “vinti” occultandoli sotto il tavolino. Sono stati sequestrati 15.350 euro e il materiale utilizzato per il gioco d’azzardo. Con l’ausilio di una pattuglia del Commissariato Esquilino, gli uomini sono stati accompagnati negli uffici di Polizia.