In una lettera al primo ministro, il presidente della Bacta Gabi Stergides esprime la necessità di una rapida attuazione della decisione di tagliare le quote FOBT a £2, offrendo anche l’assistenza dell’associazione commerciale ai consulenti di Theresa May.

“Gentile Rt Hon Theresa May,

In qualità di Presidente di Bacta, l’associazione di categoria che rappresenta l’industria del divertimento del Regno Unito, scrivo per accogliere la decisione del governo di ridurre la quota sui terminali di scommesse a quote fisse (FOBT) da £100 a £2. Desidero personalmente ringraziarvi per il vostro impegno e leadership in questa decisione, che rappresenta una pietra miliare fondamentale nella riduzione delle cause dei problemi legati al gioco d’azzardo e ai danni correlati al gioco d’azzardo.

Sono, tuttavia, molto preoccupato di sentire che l’attuazione di questo cambiamento potrebbe richiedere due anni con il Tesoro che suggerisce una data di attuazione nell’aprile 2020. Vorrei cogliere l’occasione per sottolineare l’importanza di attuare questa politica il prima possibile.

Sono consapevole del fatto che all’interno del Tesoro ci siano preoccupazioni per la perdita delle entrate derivanti da queste macchine, ma per compensare le tasse perse dalle FOBT, il Tesoro aumenterà il Remote Gaming Duty (RGD) entro la fine dell’anno. Sarebbe immorale e inaccettabile che il governo continui a prendere denaro dai vulnerabili dopo l’entrata in vigore dell’aumento dell’RGD, poiché avrebbe già avuto un flusso di entrate alternativo.

Il governo dovrebbe attuare questo cambiamento entro l’aprile 2019, il che darebbe un periodo di attuazione più che sufficiente poiché apportare modifiche tecniche a queste macchine è semplicemente un caso di disattivazione del contenuto.

Da quando il governo ha lanciato la sua richiesta di prove sulla quota massima delle FOBT nell’ottobre 2016, 3 miliardi di sterline sono stati persi per queste macchine da coloro che possono permetterselo meno. Mettere in atto il cambiamento politico è una parte importante del processo, ma è l’implementazione di esso che porrà fine al danno e alla perdita finanziaria causata dalle macchine FOBT.

Accolgo con favore l’opportunità di incontrare i vostri consulenti per discutere l’urgente necessità di ridurre le puntate e offrire una prospettiva industriale sulla necessità di questo cambiamento, nonché una visione dei cambiamenti tecnici relativamente minori che i bookmaker devono apportare per ridurre la partecipazione sulle loro macchine FOBT”.

Commenta su Facebook