azzardo
Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) – Un tavolo itinerante nei sei capoluoghi pugliesi tra i comuni e le prefetture per individuare misure di contrasto alla diffusione dell’usura e dell’azzardo nel territorio della regione Puglia. E’ la proposta congiunta del Presidente della Fondazione Antiusura San Nicola e Santi Medici, Mons. Alberto D’Urso nonché Presidente della Consulta Nazionale Antiusura, e del Commissario Straordinario del Governo per il Coordinamento delle iniziative Antiracket ed Antiusura, Dott. Domenico Cuttaia, emersa nel corso dell’Assemblea Ordinaria per l’approvazione del Bilancio Annuale 2017 della Fondazione San Nicola e Santi Medici.

L’iniziativa è scaturita dall’incremento dei due fenomeni in Puglia emerso secondo uno studio inedito della Fondazione Antiusura realizzato dal Prof. Maurizio Fiasco, reso noto nel corso dei lavori assembleari, il quale non riscontra una contestuale maggiore attenzione delle istituzioni nei territori.

La Fondazione Antiusura continuerà a collaborare con le trenta Fondazioni antiusura distribuite sul territorio nazionale e con le Istituzioni impegnate a combattere e prevenire il fenomeno e le sue cause. Un’attenzione particolare sarà rivolta ad iniziative “in rete”: per favorire progetti di legalità da studiare e realizzare con il mondo della scuola e le realtà istituzionali presenti nelle città e nei paesi anche per quanto riguarda l’azzardo; per approfondire la disponibilità concreta di quella parte del mondo politico che in vista delle elezioni politiche ultime si è espresso per un interessamento in seno al Parlamento per la lotta all’azzardo e all’usura; per rilanciare, anche sul piano regionale (Regione Puglia) e locale (Città Metropolitana di Bari), l’attenzione sulla emarginazione che avvolge la vita delle vittime dell’usura e sulle sue cause (in particolare sulla prevenzione e sulla solidarietà).

Commenta su Facebook