Tra gli argomenti che l’Acue si appresta ad approfondire per confermare la sua costante azione a tutela e a difesa dei consumatori – annuncia il dottor Antonio Pepe, riconfermato alla carica di Presidente nazionale – spiccano la malasanità, la ludopatia, fenomeno che ormai dilaga nelle famiglie italiane creando sovraindebitamento e impoverimento, l’assistenza finalizzata al riottenimento del Durc per quelle imprese bloccate ed oggi non in grado di poter svolgere la propria attività con la conseguenziale perdita di lavoro per tante famiglie. E, ancora, l’avvio delle procedure per cancellare il canone Rai dalle bollette della luce e per rendere nulli i prelievi forzosi dalle bollette degli italiani costretti a pagare per ripianare le morosità di altri utenti. Tutti temi che saranno oggetto di studio e discussione in base alle necessità dei singoli territori”.

Nei giorni scorsi l’associazione ha rinnovato il suo consiglio nazionale ed è pronta ad ampliare ulteriormente il suo radicamento sul territorio. Molteplici gli obiettivi fissati, primo fra tutti quello di focalizzare le attenzioni su alcune problematiche di stretta attualità, attraverso l’avvio di una efficace campagna informativa e l’organizzazione di convegni a tema con la partecipazione di esperti ed illustri relatori.