Quindici condanne per poco più di un secolo di carcere e otto assoluzioni nel processo «Maredolce 2» contro la famiglia mafiosa di Brancaccio. La sentenza è giunta dalla seconda sezione penale del Tribunale di Palermo. Secondo la ricostruzione il clan si sarebbe occupato di estorsioni, scommesse clandestine, gestiva numerose aziende specializzate negli imballaggi industriali, i pallets, del valore di 60 milioni.