René Jansen (nella foto), presidente dell’autorità di regolamentazione del gioco d’azzardo olandese (KSA), ha pronunciato un discorso alla conferenza Gaming in Olanda per spingere gli operatori a lavorare di più per adempiere ai loro doveri con diligenza.

Jansen ha avvertito gli operatori che non stanno rispettando il loro dovere di diligenza dovranno affrontare restrizioni più severe se la situazione non migliora, rilevando che “l’intervento del governo è in agguato”.

Jansen ha sottolineato che il settore del gioco d’azzardo online dei Paesi Bassi, recentemente regolamentato, gode attualmente di una maggiore flessibilità rispetto ad alcuni paesi, con i giocatori in grado di impostare i propri limiti di perdita. Tuttavia, ha suggerito che il governo potrebbe adottare misure per imporre limiti obbligatori se gli operatori non rispettano le regole.

Ha detto: “Oso prevedere che se si scopre che gli operatori non prendono abbastanza sul serio le proprie responsabilità, il governo dovrà intervenire”.

Ha sottolineato che gli operatori dovrebbero creare profili di rischio per ogni cliente e intervenire in modo tempestivo quando identificano potenziali segni di danno da gioco d’azzardo. Ha anche affermato che questo non dovrebbe essere trattato come un mero “obbligo amministrativo”.

Jansen ha affermato che la KSA intensificherà la sua supervisione, ampliando il suo controllo sugli operatori.

Ha detto: “Non esiteremo a intervenire immediatamente se ci sono segnali concreti che indicano che gli operatori non stanno rispettando il dovere di diligenza”.