marche
Print Friendly, PDF & Email

Prenderà avvio nei prossimi giorni GAPS – Gambling Adult Population Survey, condotto dal gruppo di Epidemiologia Sociale dell’Istituto di Fisiologia Clinica del CNR, fortemente voluto dalla Regione Marche che lo finanzia assieme al Ministero della Salute con oltre 2.6 milioni di euro. Si tratta di una delle azioni previste nel Piano Regionale di prevenzione e contrasto del Gioco d’Azzardo patologico 2017-2018, finalizzato all’informazione dei Cittadini, alla cura delle persone che hanno sviluppato dipendenza da gioco nonché alla formazione degli operatori.

Lo studio sarà attivo tra ottobre e dicembre 2018 su 25 comuni marchigiani campionati, per un totale di 10.000 residenti; i soggetti, selezionati in maniera casuale dalle liste anagrafiche tra i 15 e i 74 anni, riceveranno a casa un questionario cartaceo assolutamente anonimo, a garanzia della privacy dei partecipanti, con una serie di domande riguardanti le opinioni personali, le conoscenze possedute e i comportamenti adottati nei confronti del gioco. Le informazioni raccolte saranno utili per comprendere il fenomeno in tutte le sue sfaccettature, dalle prevalenze alle preferenze di gioco, dalla facilità di accesso ai diversi comportamenti legati al gioco, così come le implicazioni socio-demografiche ed economiche legate all’azzardo.

Verranno valutate anche le eventuali differenze nei comportamenti di gioco in tipologie di Comuni che hanno scelto di adottare provvedimenti restrittivi per fornire alla Regione Marche gli elementi conoscitivi e scientifici necessari a orientare politiche sociali mirate ai reali bisogni della popolazione, e a disegnare specifici interventi di prevenzione o di riduzione dei rischi associati al gioco d’azzardo.

Commenta su Facebook