Print Friendly, PDF & Email

Il presidente GLMS, Ludovico Calvi, ha presenziato oggi, martedì 11 settembre, alla task force INTERPOL sull’integrità a Lione, in Francia. Calvi ha presentato ad un pubblico di oltre 100 persone, provenienti principalmente dalle forze dell’ordine nazionali, il nuovo sistema di monitoraggio GLMS, alimentato da TXODDS.

Il carattere distintivo dell’alleanza GLMS si basa su un approccio “glocal” supportato da una rete globale presente in 4 continenti e da informazioni di intelligence locali fornite dai 31 membri GLMS in tutto il mondo. Calvi ha inoltre evidenziato come gli allarmi forniti da GLMS possano supportare gli sforzi di investigazione delle forze dell’ordine e fornire prove concrete preziose per prevenire e rilevare qualsiasi manipolazione delle competizioni sportive a livello globale.

All’ordine del giorno anche la questione delle scommesse illegali, ambito in cui l’INTERPOL ha presentato la sua operazione SOGA VII contro il gioco d’azzardo illegale condotta in tutta l’Asia durante la Coppa del Mondo FIFA 2018. Anche i membri GLMS, HKJC e UNODC hanno contribuito alle discussioni con fatti e cifre chiave.

Il Presidente GLMS ha dichiarato: “Desidero ringraziare caldamente l’INTERPOL per aver organizzato questa importante conferenza, che ci ha dato la possibilità di interagire con numerose forze dell’ordine, condividere le buone pratiche e le lezioni apprese. GLMS grazie ai suoi strumenti analitici avanzati e al sistema di messaggistica globale in tempo reale può svolgere un ruolo significativo nel sostenere le autorità per il contrasto di questi fenomeni. La massiccia lotta contro le scommesse illegali è necessaria in quanto siamo di fronte a una delle principali minacce a livello mondiale, che spesso mette a repentaglio non solo l’integrità degli sport, ma anche entrate statali vitali”.

Commenta su Facebook