Nel corso del fine settimana di Pasqua i Carabinieri della Compagnia di Amalfi (SA), nell’ambito di mirati controlli volti a verificare il rispetto delle norme anti-contagio legate al Coronavirus, hanno denunciato sei persone per il reato di gioco d’azzardo.

I fatti risalgono alla serata di sabato santo dove, a seguito di alcuni rumori e movimenti sospetti provenienti dall’interno di un noto locale, i militari, durante un controllo di routine, hanno udito voci e risate di numerose persone provenienti dall’attività chiusa.

Nell’accesso all’attività, i militari hanno sorpreso ben sei ragazzi intenti a giocare a poker, con tanto di fiches e vari mazzi posizionati sul tavolo.

Acquisite le generalità dei presenti, gli uomini della Stazione di Amalfi hanno sequestrato il materiale da gioco e proceduto a denunciare in stato di libertà i soggetti per il reato di gioco d’azzardo. Nei confronti degli stessi è scattata inoltre la sanzione amministrativa da 400 euro per aver violato la normativa Covid in vigore e per il proprietario del locale anche la sanzione accessoria della chiusura dell’attività per 5 giorni.

Nel corso del weekend sono stati complessivamente elevate ulteriori 8 sanzioni nei confronti di altrettante persone che non rispettavano i Dpcm e le ordinanze regionali. Sono infine stati controllati 180 veicoli ed identificate oltre 200 persone.