La Gambling Commission britannica ha annunciato oggi che sta lavorando con un gruppoa ad interim di esperti per esperienza personale che fornirà consulenza, prove e raccomandazioni alla Commissione per aiutare a informare il processo decisionale e aumentare gli standard, oltre a co-creare un gruppo permanente di esperti per consigliare il regolatore su una base più consolidata.

La creazione del forum id interim segue un seminario a marzo, in cui è stato chiesto alle persone con esperienza vissuta in prima persona di offrire prospettive su argomenti chiave tra cui clienti di alto valore, tecnologia pubblicitaria e progettazione di giochi sicuri, tre aree in cui il regolatore ha sfidato l’industria a fare progressi velocemente. Oggi la Commissione pubblica anche una relazione su queste aree di lavoro che include input forniti da questi esperti che hanno vissuto esperienze in prima persona sui progressi compiuti finora.

Il gruppo ha anche discusso delle idee su come la Commissione potrebbe lavorare meglio con le persone con esperienza in prima persona e la necessità di un impegno e una collaborazione più efficaci a beneficio dei consumatori, lavorando insieme per prevenire danni e rendere il gioco più sicuro.

L’amministratore delegato della Commissione per il gioco d’azzardo, Neil McArthur, ha dichiarato: “Il nostro obiettivo è rendere il gioco d’azzardo più sicuro per i consumatori e la creazione del gruppo ad interim è un altro passo importante per aiutarci a portare una gamma più ampia di prospettive nel nostro lavoro. Lavoreremo con il gruppo ad interim per co-creare un Comitato consultivo formale, che ci consentirà di coinvolgere più da vicino gli esperti nello sviluppo del nostro quadro normativo. Sono davvero grato per il modo aperto e costruttivo in cui i membri del gruppo ad interim hanno condiviso le loro esperienze personali di danno legato al gioco d’azzardo e per l’impegno di tutti a lavorare insieme per affrontare questi importanti problemi. Sono i primi giorni e stiamo imparando strada facendo per garantire che feedback e consigli siano utilizzati nel modo più efficace. Questa settimana abbiamo esaminato il tema dell’accessibilità economica e nelle prossime settimane ci concentreremo su altre aree di protezione dei giocatori online”.

Un portavoce del Gruppo ad interim ha dichiarato: “Il Gruppo ad interim comprende un gruppo di persone che hanno subito una vasta gamma di danni da gioco d’azzardo, tra cui il recupero di tossicodipendenti da gioco d’azzardo, la famiglia e i partner di tossicodipendenti e coloro che hanno perso bambini a causa del gioco d’azzardo. Il ruolo che troppo spesso viene assegnato agli esperti per esperienza personale (EbE) nel raccontare le proprie storie e nel commentare domande ristrette è inefficace, quindi l’istituzione del gruppo è attesa da tempo. Siamo determinati a sostenere che gli EbE dovrebbero svolgere un ruolo continuo e molto più attivo nelle deliberazioni e nei processi decisionali nell’ambito dell’intero mandato della Commissione nell’ambito della strategia nazionale volta a ridurre i danni da gioco. Portiamo una prospettiva nuova e vitale sulle questioni chiave della regolamentazione e persino su come funziona la Commissione stessa.

Noi e loro stiamo imparando come possiamo lavorare meglio insieme, ma riteniamo che ci sia un vero impegno a tutto tondo per farlo funzionare. Alcuni dei nostri commenti sono stati integrati nell’aggiornamento dei progressi sui gruppi di lavoro guidati dall’industria, ma in futuro potremmo pubblicare i nostri commenti su questioni che abbiamo consultato con la Commissione. Apprezziamo che la Commissione riconosca il valore del nostro contributo, ma differiamo su alcune questioni chiave. In particolare su quanto lontano e quanto velocemente possono essere apportati miglioramenti. Non vediamo l’ora di lavorare con la Commissione”.

Il gruppo ad interim sarà in vigore almeno per i prossimi sei mesi, quando la Commissione intende passare a un gruppo consultivo permanente, che si aggiungerà ad altri consigli che l’autorità di regolamentazione riceve attraverso gruppi come l’Advisory Board for Safer Gambling e il Digital Advisory Panel.

Questo prezioso contributo si aggiungerà agli altri approcci della Commissione attualmente utilizzati per includere le opinioni dei consumatori nel loro lavoro. Ciò include informazioni e feedback ricevuti dal centro di contatto per i consumatori, pannelli di ricerca online per i consumatori e impegno e consultazioni sulle modifiche normative.