Continua la consegna dei marchi “Slot freE-R” agli esercenti dei Comuni della Bassa Romagna che hanno aderito alla campagna STOP SLOT, promossa dall’Unione dei Comuni della Bassa Romagna con il contributo della Regione Emilia-Romagna.

Per incentivare la dismissione delle slot machines, l’Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha avviato la campagna STOP SLOT destinata a tutti gli esercenti della Bassa Romagna che hanno macchine per il gioco nei loro locali, prevedendo una serie di contributi per tutti gli esercenti che decideranno di aderire. Le informazioni e i materiali inerenti al bando dell’Unione sono stati consegnati personalmente a circa 140 attività.

Ricevono la vetrofania gli esercenti virtuosi che hanno deciso di rimuovere macchine come slot machines e terminali di videolottery (VLT).

Nei giorni scorsi l’amministrazione comunale di Fusignano (RA) ha effettuato le consegne agli esercenti del territorio. A ricevere le vetrofanie sono stati 3 bar e un circolo a Fusignano e un bar a San Savino.

SLOT FREE ER è un progetto della Regione Emilia-Romagna finalizzato al contrasto del gioco d’azzardo negli esercizi pubblici (ad esempio bar, pub e circoli) e alla rimozione degli apparecchi da gioco.

L’Unione dei Comuni della Bassa Romagna ha aderito al progetto sin dal suo avvio, rinforzando l’attività con la Campagna Stop Slot a cui seguirà nei prossimi mesi una campagna sociale contro la ludopatia.

Tutte le informazioni su come aderire a STOP SLOT e ottenere i contributi sono disponibili sul sito dell’Unione dei Comuni: http://www.labassaromagna.it/Guida-ai-Servizi/Bassa-Romagna-Imprese