Due avvocati di Parigi, Karim Morand-Lahouazi e Victor Zagury, hanno fatto causa ad EA Sports poiché ritengono che la modalità Ultimate Team presente all’interno di FIFA 20 porterebbe al gioco d’azzardo.

Il duo di professionisti sostiene che per aver successo nel gioco i giocatori debbano spendere ingenti somme di denaro per ottenere calciatori importanti. Zagury ha dichiarato: “Nel gioco tutti vogliono avere un dream team per andare il più avanti possibile. Il mio cliente ha speso 600€ in cinque mesi senza mai ottenere uno dei giocatori migliori. Gli sviluppatori di questa modalità hanno creato un sistema di gioco illusorio che crea dipendenza. Più paghi, più hai la possibilità di ottenere i giocatori più forti. Noi riteniamo che in questo videogioco sia stato integrato un sistema di gioco d’azzardo perché acquistare pacchetti non è nient’altro che scommettere. È la logica dei casinò entrata nelle case di tutti. Oggi un ragazzino di 11 / 12 anni può, senza alcuna restrizione, giocare al FUT e spendere soldi perché la modalità non prevede alcun sistema di controllo parentale. Belgio e Olanda hanno già affrontato il problema.”