Le restrizioni del Decreto Dignità colpiscono anche YouTube. Un uomo si è visto eliminare i contenuti dal proprio canale, dove inseriva video che rimandavano a servizi di gioco online autorizzati. Dura la sua reazione: “Di Maio sa davvero cosa sia la dignità? Mi auguro che termini al più presto la sua insulsa e pericolosa carriera politica”.

Sul messaggio inviato da YouTube si legge: “Purtroppo, in seguito a un esame svolto dal nostro team, abbiamo riscontrato che i tuoi contenuti violano le norme relative alla vendita di beni regolamentati. Sappiamo che questo potrebbe rattristarti, ma per noi è importante che YouTube sia un luogo sicuro per tutti. Se i contenuti violano le nostre norme, verranno rimossi. Se ritieni che sia stato commesso un errore, puoi presentare ricorso e chiedere un riesame dei tuoi contenuti. I contenuti che mirano ala vendita di determinati prodotti e servizi regolamentati non sono consentiti su YouTube. Sono inclusi la vendita diretta o l’inserimento di link che rimandano a siti in cui vengono venduti tali prodotti o servizi regolamentati tra cui alcolici, nicotina, servizi medici non autorizzati, informazioni finanziarie rubate, specie protette o casinò e giochi a distanza online. Ricorda che questi sono solo esempi. Non pubblicare contenuti se ritieni che possano violare queste norme”.