(Jamma) – La Polizia di Alessandria ha effettuato un servizio di controllo straordinario del territorio, dedicato in particolare alle sale videolottery e scommesse della città.

Hanno partecipato gli agenti della Polizia Amministrativa e Sociale e dell’Immigrazione, della Squadra Mobile e quelli del Reparto Prevenzione Crimine “Piemonte”.

59 le persone identificate, 14 con pregiudizi di polizia a carico, mentre sono stati 9 i veicoli controllati. Sette gli esercizi pubblici monitorati. In una sala videolottery è stata accertata la presenza di tre avventori, che stavano giocando con apparecchi elettronici nella sala principale, incuranti del divieto di gioco dalle 12 alle 15. Il titolare è stato quindi multato per 1500 euro, oltre alla sanzione amministrativa di 440 euro relativa alla violazione della normativa sul divieto di fumo nei locali chiusi.

Sempre nello stesso quartiere al titolare di una sala giochi dove già era stata riscontrata la presenza di cinque avventori che stavano giocando con degli apparecchi elettronici e che risultavano accesi anche i restanti 21 apparecchi, è stata comminata una multa di 12 mila euro.

Multa da 20 mila euro, poi, in una sala giochi in centro, vista la presenza di tre avventori intenti a giocare con gli apparecchi elettronici in orario non consentito, e con le 40 slot e macchine videolottery tutte accese e in funzione.

Denunciato infine per la seconda volta il titolare di una sala videolottery perché non era presente la persona preposta indicata nell’autorizzazione rilasciata dal Questore, e non era esposta l’autorizzazione. Per questo la sala è stata chiusa per due settimane.

Commenta su Facebook