Print Friendly

(Jamma) – Video sul trasferimento di Francesco Corallo (Global Starnet) presso l’aula di Giustizia del tribunale di St. Maarten in cui ieri, 16 maggio, si è tenuta la prima udienza per la richiesta di estradizione avanzata dall’Italia per il reato di peculato. Manifestazione dei dipendenti (circa 300) all’ingresso del tribunale a supporto dell’imprenditore attivo nel settore del gioco lecito.

La richiesta dei lavoratori del Gruppo facente capo a Corallo è per il rilascio del titolare delle Società in cui lavorano, al fine di salvaguardare l’occupazione.

Secondo le procedure giudiziarie in vigore nel Protettorato Olandese, i tempi previsti per il dispositivo finale di estradizione possono ragionevolmente essere stimati in dodici mesi.

Commenta su Facebook