I Carabinieri della Comando Provinciale di Siracusa, in collaborazione con personale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, hanno effettuato un vasto servizio coordinato per verificare il rispetto delle norme in materia di giochi, ispezionando numerosi centri di raccolta scommesse su rete fisica.

In tale ambito, i Carabinieri della Stazione di Cassibile hanno in particolare rilevato la presenza all’interno di tali locali di un computer destinato a forme di gioco non rispondente alle caratteristiche previste dalla vigente normativa.

Il dispositivo informatico è stato pertanto sequestrato ed al gestore del locale è stata elevata una sanzione amministrativa pari ad euro 10.000, se pagata in misura ridotta.