A Palermo è stato scoperto un internet point nel quartiere Borgo Vecchio dove sono stati trovati diversi avventori e dove si raccoglievano scommesse sportive. Le puntate avvenivano su su siti di bookmaker esteri, in quanto privi delle autorizzazioni all’esercizio e delle concessioni da parte dell’Agenzia dei monopoli. Sono state identificate otto persone, alcune delle quali con precedenti di polizia. Sequestrati due computer e ricevute di scommesse appena effettuate.

Il locale è stato sottoposto a sequestro preventivo, segnalando alla procura il titolare al quale è stato contestato il mancato rispetto delle vigenti norme sul contenimento del contagio da Covid-19.