Nell’ambito del Comitato per la Prevenzione e la Repressione del Gioco Illegale, la Sicurezza del Gioco e la Tutela dei minori (CoPReGI) è stata effettuata nelle giornate del 12 e 13 febbraio un’azione coordinata con le Forze dell’Ordine nella provincia di Padova.

Le attività sono state pianificate dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza, presieduto dal Prefetto di Padova, con la partecipazione di rappresentanti di ADM, Polizia di Stato, Arma dei Carabinieri e Guardia di Finanza. Squadre operative composte da funzionari di varie sedi ADM e delle forze dell’ordine hanno effettuato controlli in sedici esercizi ubicati nella città di Padova e in sei comuni dislocati su tutto il territorio provinciale.

L’attività, caratterizzata da una fase di appostamento esterno presso gli esercizi da controllare, ha consentito di rilevare, presso pubblico esercizio della provincia, l’installazione di un monitor e di quattro personal computer dedicati illecitamente al gioco a distanza.
Il titolare dell’esercizio è stato segnalato sia per l’illecita raccolta di gioco, sia per la violazione delle normative c.d. anticovid, con l’applicazione di sanzioni per 20.000 €.