La Malta Gaming Authority (MGA) ha avvertito gli operatori di gioco d’azzardo online di effettuare un nuovo screening dopo che l’Europa ha introdotto sanzioni contro la Russia.

La Malta Gaming Authority ha informato gli operatori di gioco d’azzardo autorizzati nel paese che le sanzioni imposte alla Russia richiedono loro di effettuare un nuovo screening sui rapporti commerciali e di effettuare controlli sui precedenti dei clienti.

Gli operatori devono interrompere qualsiasi transazione , congelare i beni e informare il Sanctions Monitoring Board di tutti i clienti i cui fondi potrebbero provenire da fonti russe.

L’MGA ha informato: “L’autorità sta sottolineando l’importanza che i licenziatari garantiscano che tutti i sistemi utilizzati per monitorare le sanzioni siano gestiti in modo efficace ed efficiente, che siano informati di eventuali aggiornamenti riguardanti la situazione Russia/Ucraina e, di conseguenza, calibrare i propri sistemi di monitoraggio delle sanzioni al fine di riflettere eventuali integrazioni apportate agli elenchi applicabili oggetto di monitoraggio.

“Dovrebbero reagire rapidamente per garantire che i database dei loro clienti siano aggiornati in base alle sanzioni applicabili”.

L’industria del gioco si è mobilitata intanto per sostenere l’Ucraina dopo l’invasione del paese da parte del regime russo con raccolte fondi per i soccorsi.

Diversi operatori sono intervenuti anche in termini di attività. Parimatch Tech ha ritirato la sua attività dalla Russia e LeoVegas ha smesso di fare scommesse sullo sport nazionale russo e bielorusso.

Slava Zhuk , advisor di Turbo Games, ha invitato tutti gli operatori a bloccare i propri servizi per la Federazione Russa e la Bielorussia.