Nell’ambito dell’azione di contrasto alle illegalità nel settore del gioco, funzionari ADM in organico all’Ufficio dei Monopoli per la Puglia, il Molise e la Basilicata, hanno sventato la raccolta abusiva di scommesse presso tre esercizi commerciali nelle province di Foggia e Bari. Nello specifico, attraverso una preliminare analisi e riscontro delle banche dati a disposizione, venivano sottoposti a controllo due locali a Cagnano Varano (FG) e a Carpino (FG) e un terzo ad Altamura (BA), con gli accessi ai locali preceduti da una prolungata attività di ricognizione e appostamento fisico che consentiva di documentarne l’afflusso di clienti. Si procedeva, quindi, al sequestro amministrativo di un’apparecchiatura messa a disposizione della clientela per il gioco on-line, con conseguente contestazione di sanzione pecuniaria di 10.000 euro e chiusura da 30 a 60 giorni del locale. Gli esercizi di Carpino e di Altamura, invece, risultavano collegati ad un bookmaker privo della concessione prevista dalla vigente normativa, pertanto i gestori degli stessi venivano denunciati alla locale Procura della Repubblica con la contestuale contestazione di imposte evase e sanzioni tributarie per complessivi 39.300 euro.