Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) “Come al solito le Associazioni invece di attuare strategie comuni in difesa del gestore si dedicano a smentirsi reciprocamente sminuendo sistematicamente ogni tentativo di riuscita di una qualsivoglia azione comune”. Questo il commento di Libero Iannaccone, già coordinatore di un tavolo interassociativo dell’Automatico.

“Sinceramente sono piuttosto stanco, come imprenditore, di questa situazione che altro non fa che aggravare il quadro complessivo del settore. Penso che come me anche i miei colleghi gestori tutti siano ormai nauseati dagli atteggiamenti delle varie associazioni e a chi mi chiedeva allora chi rappresentavo rispondo oggi quello che avrei dovuto rispondere allora: Siete sicuri di rappresentare ancora qualcuno , grande o piccolo che sia?
Il mio modesto consiglio è : fate un bagno di umiltà e andate tutti a casa. Lasciate spazio a chi invece a voglia di cambiare le cose.Se il settore versa in questa drammatica situazione la colpa è anche e soprattutto vostra, della vostra incapacità di prendere una decisione e di collaborare democraticamente con chi la pensa diversamente da voi. Vi biasimo tutti , indistintamente!” conclude.

Commenta su Facebook