Dal 1° gennaio il portale SIAE “Music&Go” per semplificare i permessi

FIPE-Confcommercio, la Federazione italiana Pubblici Esercizi, e SIAE, la Società Italiana degli Autori ed Editori, hanno siglato un’intesa per portare più musica nei locali e semplificare i criteri di calcolo dei compensi dovuti dagli esercenti per l’organizzazione di intrattenimenti musicali all’interno dei loro locali.

Il nuovo accordo, in vigore dal 1° gennaio 2024, introduce un sistema di tariffazione forfettaria degli intrattenimenti organizzati nei Pubblici Esercizi, basato su parametri oggettivi e di semplice applicazione. Gli esercenti potranno autodeterminare il compenso dovuto in base alle loro dichiarazioni di volume d’affari e alle dimensioni del locale. SIAE avrà il compito di effettuare successivamente le verifiche opportune.

Inoltre, una grande novità nel segno della semplificazione: sempre dal 1° gennaio sarà attivo il nuovo portale Music&Go che permetterà agli utenti di ottenere in pochi click il permesso SIAE.

Le regole introdotte rappresentano un vero e proprio cambio di paradigma che FIPE e SIAE insieme intendono diffondere il più possibile, con la consapevolezza che una maggiore responsabilizzazione dei Pubblici Esercizi e la semplificazione dei criteri di calcolo dei compensi rappresentino un vantaggio tanto per il settore, quanto per i titolari dei diritti d’autore.

Entrambe le parti hanno inoltre condiviso l’impegno di mettere in atto tutte le necessarie azioni per contrastare e sconfiggere gli eventi musicali abusivi, una pratica dannosa non solo per gli autori che detengono i diritti, ma anche per le migliaia di imprese che da sempre rispettano in modo rigoroso la normativa del settore.

Articolo precedenteVLT, NOVOMATIC Italia chiude in bellezza il 2023: arrivano Candelas de los Muertos – Señor Muerte™ e Candelas de los Muertos – Señorita Suerte™
Articolo successivo2rbo Affiliates selezionato come miglior esordiente agli iGB Affiliate Awards 2024