OIES

L’iniziativa di OIES punta ad avvicinare nuove aziende verso la conoscenza del mondo del gaming attraverso una modalità immediata di networking. Diverse aziende hanno già confermato la partecipazione al format, segno di crescente interesse da parte di player esterni rispetto al settore

In un mercato che cresce anno dopo anno come quello degli esports e del gaming, e che offre sempre più opportunità e potenziali clienti, tante aziende ancora non hanno ben chiaro come investire nel settore e, soprattutto, come arrivare al ROI.

Da questa criticità nasce Meet & Business, l’iniziativa di OIES dedicata proprio alle aziende che vogliono comprendere a pieno le possibilità di marketing presenti nel mondo degli esports. I Meet e Business sono momenti dedicati al brainstorming e allo scambio di valore. Si tratta di sessioni di instant networking da remoto in cui i brand condividono i KPI che vorrebbero raggiungere. Alle call partecipano le società facenti parte del network dell’OIES, che portano spunti e idee per raggiungere tali obiettivi attraverso il gaming.

Attraverso questo format, unico in Italia, si crea uno scambio di valore tra gli attori del sistema. Si accelera nelle aziende la conoscenza delle opportunità e dei potenziali fornitori. Mentre gli operatori che offrono servizi possono conoscere meglio i risultati attesi da brand, e di conseguenza essere facilitati nell’apertura di canali commerciali.

A consentire l’incontro tra domanda e offerta c’è l’Osservatorio Italiano Esports, che con questo format punta ancora di più ad avvicinare le aziende agli operatori qualificati del settore. Le call con le aziende, infatti, seguiranno un preciso calendario, consultabile a questo link. Gli operatori quindi potranno entrare in contatto con le aziende in modo semplice, veloce e soprattutto istantaneo: una modalità di networking mai sperimentata prima nel settore.

L’Osservatorio però punta anche ad innalzare il livello qualitativo dell’offerta di servizi del settore. Ai Meet e Business potranno partecipare solo i membri OIES, di cui l’Osservatorio ha verificato gli standard qualitativi. In più l’Osservatorio apre questa opportunità anche alle società esterne al network, purché in possesso dell’OIES Badge, l’attestazione dell’Osservatorio per team, agenzie e consulenti con una verificata competenza consulenziale in Esports e Gaming business.

Sono già dieci le aziende attive nel settore esports e gaming coinvolte nell’iniziativa e che si renderanno disponibili a confrontarsi in modo propositivo in questi incontri virtuali a partire dal 7 giugno:

  • Lamborghini
  • Bakeca
  • MSI
  • Garmin
  • Acer
  • Uber
  • Kaspersky
  • RAI
  • Aprilia
  • YouTube

Con Meet e Business apriamo un nuovo orizzonte nel panorama esportivo italiano – commentano Luigi Caputo ed Enrico Gelfi founder dell’OIES -. Uno dei grandi limiti del settore era la poca conoscenza degli obiettivi ricercati dalle aziende. Non solo, mancava anche un sistema che consentisse ai brand di conoscere il mercato attraverso spunti e idee. Con Meet e Business abbiamo creato tutto questo, un format di instant networking che avvicinerà ancora di più domanda e offerta, e consentirà la crescita del mercato”.

L’Osservatorio Italiano Esports è un progetto spin-off di Sport Digital House, digital agency focalizzata sul settore dello sport che sviluppa innovative strategie di funnel marketing per le aziende utilizzando il proprio network di atleti e team Esports. Clicca qui per ricevere maggiori informazioni su come diventare membro dell’OIES.

Articolo precedenteScommesse Conference League: Roma, trionfo nei 90’ a 2,35. Ostacolo Feyenoord, un’altra coppa per Mou a 1,65 su Snai
Articolo successivoScommesse Conference League: Roma avanti sul Feyenoord per Planetwin365, a Tirana quote e scommettitori spingono l’«1»