Il Tribunale Regionale di Giustizia Amministrativa Sezione Autonoma di Bolzano ha accolto – tramite ordinanza – il ricorso presentato contro il Comune di Bolzano in cui si chiedeva l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia, 1) del provvedimento n. 57/2020 notificato dal Comune di Bolzano avente ad oggetto “accertamento della decadenza della licenza per sala giochi (…) con somministrazione di cibi, bevande, bevande alcoliche e superalcoliche a Bolzano (BZ), (…) ed accertamento della decadenza dell’autorizzazione alla raccolta di gioco con apparecchi VLT-Videoterminali, nella sala giochi con sede in Bolzano (BZ), (…) con divieto di proseguire l’attività all’interno della sala.

Si legge: “Premesso che l’impugnato provvedimento accerta la decadenza sia della licenza per sala giochi (…) sia dell’autorizzazione alla raccolta di gioco con apparecchi VLT-Videoterminali (…);

Ritenuto, per quanto attiene all’accertamento della decadenza della licenza per sala giochi (…), che il gravame introdotto in giudizio non sia privo di elementi di fumus boni iuris, in riferimento, in particolare, ai profili di doglianza concernenti il c.d. “effetto espulsivo” determinato dalla norma sul distanziometro (cfr. Cons. Stato, Sez. VI, decreti n. 2349/2019, n. 2350/2019 e n. 2351/2019, emanati nell’ambito del ricorso per revocazione avverso la sentenza n. 1618/2019 della Sezione VI del Consiglio di Stato), e ritenuto, inoltre, che sussista il pregiudizio lamentato, atteso che l’esecuzione in parte qua dell’impugnato provvedimento comporta la chiusura della predetta sala;

Ravvisata, per quanto attiene all’accertamento della decadenza all’autorizzazione alla raccolta di gioco con apparecchi VLT-Videoterminali (…), la carenza di un interesse concreto ed attuale alla sospensione in parte qua dell’impugnato provvedimento atteso che la predetta autorizzazione è stata annullata da questo Tribunale con sentenza n. 200/2020, la cui esecutività è stata confermata dal Consiglio di Stato, Sez. VI, con ordinanza n. 6125/2020;

P.Q.M.

Il Tribunale Regionale di Giustizia Amministrativa – Sezione autonoma di Bolzano accoglie parzialmente l’istanza cautelare e per l’effetto:

a) sospende il provvedimento n. 57/2020 limitatamente alla parte in cui accerta la decadenza della licenza (…); rigetta per il resto;

b) fissa per la trattazione di merito del ricorso l’udienza pubblica del 12 gennaio 2022, ore 9,30”.