La Polizia di Stato ha effettuato una seri di controlli nelle sale slot della provincia di Como. Sospesa la licenza per sette regioni ad un locale gestito da cittadini cinesi a Merone. Nel locale è stata riscontrata l’assenza sia del titolare della licenza che del suo rappresentante, gli unici ad essere autorizzati all’esercizio dell’attività dalla licenza che è personale ed intrasmissibile. Di qui la decisione di chiudere.