Nell’imminenza del voto la candidata democratica esce indenne dallo scandalo “e-mail gate”, la quota sul suo trionfo scende da 1,40 a 1,17 – Trump passa da 3,00 a 4,50.

La grande rimonta di Donald Trump si è fermata proprio nel rush finale. Nell’imminenza del voto per le presidenziali Usa sono arrivate due “bad news” per il magnate repubblicano: i sondaggi confermano che è ancora dietro rispetto a Hillary Clinton (circa tre punti percentuali), mentre l’FBI ha annunciato che la candidata democratica non sarà incriminata per il cosiddetto “e-mail gate”.

Una svolta decisiva, quest’ultima, secondo i bookmaker, che hanno stoppato le chance di sorpasso di Trump. Sul tabellone Snai Hillary è sempre più favorita per il successo e la sua quota da presidente è scesa da 1,40 a 1,17 nelle ultime 48 ore. Percorso inverso per il suo rivale, sceso prima fino a 3,00 nelle scommesse, ma ora in netto rialzo: il trionfo di Trump è dato a 4,50.

Commenta su Facebook