“Un post delirante sulla pagina di Fratelli d’Italia parla di “devianze giovanili” (proprio così, nel 2022) e tra queste include la ludopatia, dimostrando una imbarazzante ignoranza sul tema. Tanto per cominciare, il termine “ludopatia” non è corretto, perché la patologia (sì, è una malattia!) si chiama “azzardopatia”, o gioco d’azzardo patologico. In secondo luogo, è una questione che riguarda i giovani solo in parte. Il Piemonte, tra l’altro, aveva una legge regionale a contrasto del gioco d’azzardo patologico che rappresentava un punto di riferimento nazionale, ma la maggioranza di centrodestra sostenuta da FDI l’ha smantellata. La vera devianza è pensare di tassare la povertà ed il disagio, ovvero ciò che in Italia si fa da anni con gioco d’azzardo e lotterie. Il banco vince. Sempre”. Così su Facebook il consigliere regionale M4O in Piemonte, Giorgio Bertola (nella foto).

Articolo precedenteVirtual Reality 4.0, il momento giusto è adesso: 40% credito d’imposta
Articolo successivoCasinò di Venezia, a Ca’ Noghera si festeggia il 23° compleanno: ospite della serata lo chef Alessandro Borghese