L’apparecchio VR EGG ha ottenuto l’attestato di conformità tecnica di beni funzionali alla trasformazione tecnologica e digitale delle imprese secondo il modello “Industria 4.0”

La Legge Finanziaria 2021 (art. 1, comma 1051 e ss., legge n. 178/2020) ha previsto il riconoscimento di specifici crediti di imposta per gli investimenti in beni strumentali nuovi che rientrano nel Piano “Industria 4.0”.

Una vera operazione strategica con cui viene offerta alle imprese italiane la possibilità di innovare la propria attività e il proprio business attraverso strumenti di avanguardia tecnologica. Il Piano, attivato già da alcuni anni, ha riconosciuto per il 2022 un potenziamento delle precedenti misure e l’inserimento di nuove possibilità.

Grazie all’attestazione come bene funzionale il VR EGG, distribuito dalla GIEFFE s.r.l., rientra fin da subito nell’ambito del piano “Industria 4.0”, e può essere acquistato ottenendo un credito d’imposta pari al 40% del costo, da usufruire in 3 anni. 1/3 del credito è usufruibile già a partire dal giorno successivo all’interconnessione dell’apparecchio. Inoltre il credito è cumulabile con altre agevolazioni fiscali dedicate a particolari soggetti o territori, previa verifica di spettanza.

La legge di bilancio 30 dicembre 2020 n.178, con l’articolo 1 comma 1056, ha incrementato al 50% e prorogato fino al 31/12/2022 il credito d’imposta relativo agli investimenti in beni strumentali nuovi indicati nell’allegato A (ex iperammortamento).

Marco Casalvieri, amministrato delegato della Gieffe S.r.l., ha dichiarato: “Con questa certificazione la GIEFFE punta a rendere il VR EGG, ed a breve tutti i restanti devices in Realtà Virtuale, prodotti in grado di abbinare alle qualità tecniche, le alte perfomance ed un prezzo ancora più competitivo, grazie alle agevolazioni fiscali previste per chi ha comprato nel recente passato o chi intenderà acquistare a breve nuovi dispositivi.

Il nostro sistema di intrattenimento VR è un’esperienza di gioco unica diversa da qualsiasi altra cosa sul mercato che fa crescere le sessioni di gioco e aumentare il numero dei visitatori presso le location-based entertainment.

Le nostre Anchor Attraction sono il motivo per cui i giocatori si presentano in sala, rimangono più a lungo e spendono di più. Players ed utenti di tutte le età amano le nostre esperienze di gioco”.

Contatta l’ufficio commerciale o il direttore commerciale della GIEFFE s.r.l., Marco Casalvieri, per approfondimenti e per conoscere i documenti necessari per le agevolazioni fiscali.

GIEFFE s.r.l. è in Via G. Marconi, a Casavatore (NA). Contatti: tel.: +39 0817375500; fax: +39 0817369780; e-mail: marcocasalvieri@gieffesrl.eu, commerciale@gieffesrl.eu, amministrazione@gieffesrl.eu; Web: www.gieffevideogames.com.

Logo GIEFFE

Informazioni utili per Beni strumentali – Industria 4.0

A chi si rivolge: Tutte le imprese residenti nel territorio dello Stato, indipendentemente dalla natura giuridica, dal settore economico di appartenenza, dalla dimensione, dal regime contabile.

Possibilità di cumulo: Il credito d’imposta è cumulabile con altre agevolazioni che abbiano a oggetto i medesimi costi nei limiti massimi del raggiungimento del costo sostenuto.

Come si accede: Il credito d’imposta del 40% si applica agli investimenti effettuati a decorrere dal 16 Novembre 2020 e fino al 31 Dicembre 2022; oppure per gli investimenti effettuati a decorrere dal 01 Gennaio 2023 e fino al 30 giugno 2023 a condizione che entro il 31 Dicembre 2022 il relativo ordine risulti accettato dal venditore e sia avvenuto il pagamento di acconti in misura almeno pari al 20%+iva del costo di acquisizione.

I dispositivi GIEFFE sono conformi ai requisiti tecnici richiesti dal piano di Transizione digitale “Industria 4.0”, in virtù delle seguenti loro caratteristiche:

  • sono controllate da Microprocessori e da sistemi di gestione digitali;
  • sono in grado di interagire in rete, via protocolli Internet standard (http), interconnettendosi al sistema logistico di fabbrica;
  • sono consultabili attraverso un’interfaccia uomo-macchina semplice e intuitiva;
  • sono ri-programmabili da remoto (aggiornamento del software o riconfigurazione delle funzioni);
  • rispettano tutte le norme di sicurezza;
  • sono interrogabili da remoto per:
    •  eseguire diagnosi sulle condizioni funzionali;
    •  controllare statistiche e condurre audit contabili;
    •  pianificare interventi, o manutenzioni preventive o di routine;
  • sono dotate di sensoristica dedicata capace di sospendere funzioni operative in caso di necessità, e di fornire in tempo reale avvisi e notifiche sullo stato del sistema.
Articolo precedenteTrento. Ancora controlli su slot e rispetto legge sul gioco. Multato il gestore di una sala
Articolo successivoPiemonte, Bertola (M4O): “Legge regionale contro gioco d’azzardo patologico rappresentava punto di riferimento nazionale, ma maggioranza di centrodestra l’ha smantellata”