Print Friendly, PDF & Email

(Jamma) C’è attesa per il Consiglio dei ministri che dovrà varare il Draft budgetary plan, da inviare a Bruxelles entro stasera, e la legge di Bilancio. La convocazione ufficiosa, si apprende da fonti di Governo, è alle 12 di questa mattina ma potrebbe slittare di qualche ora, visto che, viene spiegato, i tecnici sono ancora a lavoro per limare tabelle e misure.

Il Draft budgetary plan (Dbp) rappresenta il contenuto della manovra ed è il documento che contiene le tabelle programmatiche delle misure inserite in legge di Bilancio, che dovrà essere inviato all’Europa.

Il testo della legge di Bilancio vera e propria potrebbe non essere invece materialmente pronto entro stasera: in Cdm potrebbe essere approvata una bozza su cui poi i tecnici continueranno a lavorare, per le ultime limature, fino al 20 ottobre, data che la legge prescrive come termine ultimo per invio della manovra alle Camere.

In un periodo in cui il mercato del gioco e scommesse è in forte crescita, facendo registrare un incremento del 7% nel corso del 2016 per l’intero settore, l’offerta disponibile è in continua espansione anche e sopratutto in seguito all’attenzione posta dai bookmaker online nell’offrire servizi sempre più particolareggiati e vicini alle richieste dei giocatori. È anche sulla base di questi dati che arriviamo quindi alla seconda stesura del Decreto Fiscale che il CDM ha varato la scorsa settimana. Confermata la misura prevista per la concessione del GrattaeVinci ovvero la prosecuzione della concessione per cui sono stimate entrate pari a 800 milioni nel biennio 2017-2018, ovvero 50 milioni nel 2017 e 750 milioni nel 2018.

Commenta su Facebook