Ci sono interventi anche sui giochi, apparecchi da intrattenimento e siti di gioco d’azzardo illegali nella prima bozza di 91 articoli del ‘decreto Agosto’ che oggi dovrebbe approdare in preconsiglio.

Tra gli interventi previsti maggiori poteri all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli per l’oscuramento dei siti web di gico d’azzardo non autorizzati e “la rimozione delle iniziative di chiunque offra o pubblicizzi prodotti o servizi non conformi alle norme, anche di natura fiscale o a tutela della sicurezza e della salute dei cittadini”.

Previste sanzioni che vanno da 30.000 a 180.000 euro per ciascuna violazione.

Misure anche per i giochi numeri a totalizzatore nazionale:

  • A causa della straordinarietà e imprevedibilità degli eventi scaturenti dall’attuale situazione di emergenza epidemiologica da Covid-19, sono prorogati i termini degli adempimenti tecnico-organizzativi ed economici previsti dall’aggiudicazione della gara indetta ai sensi dell’articolo 1, comma 576, della legge 11 dicembre 2016, n. 232, per la concessione della gestione dei giochi numerici a totalizzatore nazionale. La stipula e la decorrenza della convenzione è fissata al 1° dicembre 2021.
  • Con determinazione del Direttore generale dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli sono stabilite le modalità di corresponsione della seconda rata una tantum dell’offerta economica, in modo tale da garantire il pagamento dell’intero importo entro il 15 dicembre 2020.

Dovrebbe essere risolta anche la vecchia questione delle ticket redemption, di cui ancora si attende il decreto attuativo della norma ‘Giorgetti’. L’intervento prevede la definzione dela base imponibile forfettaria dell’imposta sugli intrattenimenti e “regole tecniche finalizzate alla produzione degli apparecchi, la loro regolamentazione amministrativa e i parametri numerici di apparecchi installabili nei punti di offerta, per garantire la prevenzione dai rischi connessi al gioco”.

Decreto Agosto. Ecco il testo integrale della norma in materia di apparecchi da intrattenimento senza vincita in denaro (bozza)