L’operatore di gioco ha confermato di essere in trattativa esclusiva per vendere la sua unità finanziaria, Finalto, per $ 200 milioni

L’operatore di gioco Playtech ha confermato di essere in trattativa con un consorzio di investimenti israeliano con l’obiettivo di vendere la sua unità di trading finanziario, Finalto.

È in trattativa con un gruppo sostenuto da diversi investitori israeliani di alto profilo, tra cui Barinboim Group, Leumi Partners e i giganti assicurativi Phoenix Insurance Company e Menora Mivatchim Insurance.

Il gruppo ha fatto un’offerta in contanti fino a 200 milioni di dollari per Finalto, che in precedenza si chiamava TradeTech Group; 170 milioni di dollari verrebbero pagati al termine dell’operazione.

Finalto offre soluzioni di trading B2B e B2C, tra cui Markets.com, un portale che offre contratti per differenza (CFD) e trading in valuta estera.

Il futuro della divisione finanziaria è stato messo in discussione da quando Playtech ha annunciato che avrebbe preso in considerazione una vendita a novembre 2019 per concentrarsi sui suoi prodotti di gioco principali.

Ha già venduto tutte le sue risorse di gioco casual e social a seguito di un accordo da 10 milioni di dollari per vendere YoYo Games all’azienda di software norvegese Opera a gennaio.

La performance di Finalto è migliorata nella prima metà dello scorso anno sulla scia della maggiore volatilità del mercato e dei volumi di scambio portati dalla pandemia Covid-19. La performance si è indebolita una volta che i mercati si sono stabilizzati nel secondo semestre.

A dicembre, Playtech ha dichiarato che stava valutando la possibilità di trasferirsi dall’Isola di Man alla terraferma del Regno Unito.