Due settimane di intenso lavoro per l’Atalanta che vuole arrivare preparata alla prima delle ventuno competizioni che la vedranno impegnata nel mese di febbraio. Davide Zappacosta (nella foto), difensore nerazzurro, si racconta in esclusiva ai taccuini di LeoVegas.News, Digital Content Partner della Dea.

A febbraio sappiamo che ci aspetta un mese molto intenso e molto difficile dove ci giochiamo tanto in tante competizioni quindi dovremo farci trovare pronti”: tra match di Serie A, Coppa Italia ed Europa League, l’Atalanta dovrà dare il massimo in campo per un tour de force importante, disputando una partita ogni tre giorni. Zappacosta, classe ’92, commenta gli impegni in campo: “Credo che ormai ci si sia abituati a questi ritmi. È da un paio di anni che ci sono questi ritmi forsennati e dobbiamo per forza adattarci. È impegnativo per noi ed è impegnativo anche per gli altri”. Senza perdere di vista l’obiettivo, il giovane nerazzurro incita i compagni: “Cercheremo di dare il massimo in ogni competizione, perché l’obiettivo è di andare avanti e di essere il più competitivi possibile”. L’esterno di Sora ha vestito i panni nerazzurri per la prima volta nel 2011, per 6 mesi ha giocato nelle fila della primavera. Dopo l’esperienza all’Avellino nel 2014/15 ritorna dalla Dea dove colleziona 29 presenze e tre gol: passando dal Torino, al Chelsea, poi Roma e Genoa, il 24 agosto scorso torna a Bergamo a vestire i panni nerazzurri. Con 25 partite disputate, 1 gol realizzato, 4 assist serviti 1637 minuti giocati, Zappacosta è uno dei più talentuosi e determinati giocatori nerazzurri: “Sono abbastanza soddisfatto di quello che ho fatto finora. Ovviamente non mi pongo mai limiti c’è tanto da migliorare ed è quello che voglio fare: voglio essere più decisivo a livello di numeri, di gol e di assist per la squadra Lavoro tutti i giorni per questo”.

Tutta l’intervista è disponibile sul sito di LeoVegas.News, insieme a tantissimi contenuti, articoli e approfondimenti e interviste esclusive ai protagonisti del calcio italiano.