Raffica di controlli sul rispetto delle misure anti-Covid nell’ambito della movida nel Napoletano. Carabinieri, polizia e guardia di finanza hanno passato al setaccio le zone più frequentate dai giovani e dagli spacciatori in tutta la provincia, con controlli mirati in locali e centri scommesse. Controlli anche a chi non indossava i dispositivi di sicurezza e ai luoghi in cui sono presenti tanti spacciatori.

In particolare a Torre Annunziata da venerdì è iniziata un’operazione coordinata con poliziotti, finanzieri e polizia municipale che hanno controllato una settantina di persone, 34 delle quali con precedenti. In cinque sono stati multati perché in giro senza mascherina. Su 14 sale scommesse ispezionate un internet point è risultato totalmente irregolare. Il titolare è stato denunciato a piede libero per esercizio abusivo di attività di scommessa.