I funzionari ADM di Palermo hanno effettuato, con la collaborazione dei militari dell’Arma dei Carabinieri, una verifica presso una tabaccheria di Ribera, in provincia di Agrigento, che consentiva il gioco illegale mediante videopoker, simili a una slot machine, privi delle autorizzazioni necessarie rilasciate da ADM e dalla Questura.

L’attività di verifica, effettuata nell’ambito dei controlli finalizzati alla prevenzione e alla repressione delle violazioni nel settore degli apparecchi da intrattenimento, ha consentito il sequestro di 5 videopoker utilizzati per il gioco d’azzardo, oltre al rinvenimento di un apparecchio, a led luminosi rotanti, che apparentemente sembrava destinato alla vendita di chewing gum, ma che in realtà consentiva la raccolta di punti utili per ottenere premi consistenti in piccola oggettistica o crediti per nuove partite.

Oltre al sequestro delle apparecchiature e all’applicazione delle sanzioni amministrative, per un totale di 25.000 euro, il titolare dell’esercizio rischia la sospensione della licenza per la rivendita di generi di monopolio.