(Jamma) – Il vicesindaco del Comune di Palizzi, un paesino vicino Reggio Calabria di duemila anime, è ufficialmente indagato per il reato di peculato. Secondo i sospetti della procura della Repubblica di Locri, l’uomo ha sottratto circa 300mila euro dalle casse dell’ente, impiegando buona parte del denaro per giocare con le scommesse on line. La storia la racconta oggi il Messaggero.

L’inchiesta sarebbe scattata dopo una denuncia giunta negli uffici della procura di Locri. Incaricato di un pubblico servizio, è l’assunto dei magistrati, avrebbe fatto un uso improprio del denaro pubblico, approfittando del suo ruolo.

Commenta su Facebook