‘Scrivo in merito all’articolo del 18 agosto scorso di Antonio Maria Mira sul «boom per l’azzardo online», così Moreno Marasco, presidente di LOGiCO Lega operatori di gioco su canale online, in una lettera al quotidiano Avvenire. ‘In esso si annota che gli italiani hanno «continuato a buttare oltre che i soldi anche tempo», ma attiene alla libertà del singolo decidere come investire il proprio tempo e denaro. Il gioco con vincita in denaro (purché legale e quindi in tutti i sensi moderato) è puro intrattenimento. Quanto alle gravi accuse mosse agli operatori online sul riciclaggio, contesto quanto scritto nell’articolo: la tracciabilità ai fini dell’antiriciclaggio di un versamento su un conto gioco è la medesima che viene assicurata sui conti correnti bancari, su Paypal, su Satispay etc. Tutto ciò è garantito ex lege dalla normativa imposta a tutti gli operatori legali del gioco online, che non hanno alcuna possibilità né interesse ad aggirarla. Quindi se un giocatore decidesse di versare contanti di dubbia provenienza su di un conto gioco verrebbe immediatamente segnalato all’autorità giudiziaria’.