Per Confcommercio “è positivo quanto si apprende da agenzie di stampa circa la firma da parte del Ministro Orlando del Decreto che dà attuazione all’esonero contributivo 2021 previsto per lavoratori autonomi e professionisti. Ci auguriamo che gli ulteriori passaggi necessari, che dovranno coinvolgere anche l’Inps, siano espletati nel più breve tempo possibile, garantendo così un accesso tempestivo alla misura per categorie che sono state particolarmente colpite dalla crisi in atto”. È quanto si legge in una nota di Confcommercio-Imprese per l’Italia.

“Proprio per questo – prosegue la nota – guardiamo anche con favore alla probabile proroga delle scadenze contributive previste per il 16 maggio e che dovrebbe essere inserita nel Decreto Legge Sostegni bis di prossima emanazione.

Si tratta – conclude Confcommercio – di interventi necessari per fornire risposte concrete alle esigenze di milioni di autonomi e professionisti che, in questi mesi, hanno visto calare drammaticamente i loro fatturati per effetto dell’emergenza pandemica e delle relative misure di contenimento”.