Nel 2020 la lotteria prevederà estrazioni mensili e una annuale, con premi che vanno da 10 mila euro per il terzo estratto mensile a 50 mila per il primo estratto mensile, e premio annuale di un milione di euro.

Lo prevede il regolamento congiunto Agenzia delle entrate e dogane sul meccanismo introdotto dalla legge di bilancio, lotteria degli scontrini che debutterà da luglio 2020.

Nel 2021, quando il meccanismo che abbina agli scontrini la fortuna sarà collaudato, si avranno anche estrazioni settimanali e non potranno partecipare all’estrazione corrispettivi pagati in contanti o per spese che usufruiscono delle detrazioni fiscali.

Per partecipare, i consumatori/contribuenti dovranno iscriversi al portale lotteria, fornire i propri dati e il codice fiscale. Questa condizione è necessaria perché sul codice fiscale sarà generato dal sistema e abbinato un codice lotteria che dovrà essere presentato agli esercenti ogni qualvolta si pagherà per avere diritto di tentare la sorte.

Il contribuente sarà avvisato della vincita o presso uno dei modi di contatto che rilascerà nel portale (ad esempio numero di cellulare) o attraverso un incrocio dei dati di residenza presenti nella banca dati dell’Agenzia delle entrate.