Parte il prossimo 14 novembre ad Eilat in Israele il Mondiale di Esports 2021. Dopo mesi di rigide restrizioni si apre una nuova pagina dal vivo per le discipline elettroniche. L’Italia si è qualificata alla fase finale della manifestazione nei titoli eFootball e Tekken 7. Nel primo l’accesso è avvenuto come vincente della sua fase Regionals Europa. Per il secondo invece un ripescaggio ha consentito la presenza azzurra.
A competere per eFootball sarà Raffaele Pagliuca. Il player è in sostituzione di Carmine Liuzzi che per motivi personali ha dovuto rinunciare alla manifestazione. Di comune accordo tra tutte le parti interessate, la scelta è ricaduta sul compagno di eNazionale.
A competere su Tekken sarà Carlo Vinci.
La partenza di entrambi i players è prevista per domenica prossima. Dopo un giorno di quarantena la partecipazione alla cerimonia di apertura in programma per il 16 novembre e successivamente il via alle gare.
Il Mondiale è giunto alla sua 13esima edizione ed è riservato a tutte le oltre cento federazioni nazionali iscritte alla IESF International Esports Federation. Quella che sta per partire è l’unica manifestazione internazionale dove i players competono in rappresentanza della propria nazione di appartenenza. La Federazione Italiana Discipline Elettroniche è l’organo preposto a curare la rappresentanza italiana all’evento. Il suo staff accompagnerà l’avventura azzurra in terra d’Israele.
Giulio Cecinelli, Vice presidente FIDE e delegato per le relazioni internazionali: “Sebbene le enormi difficoltà organizzative a causa della pandemia globale, l’IESF assieme a tutti i suoi membri è riuscita a portare a casa questo grande traguardo, ovvero un evento dal vivo e non più online. Un in bocca al lupo a Carlo e Raffaele, son sicuro che rappresenteranno al meglio l’Italia al tredicesimo esports World Championship“.