“Secondo il report presentato da Deloitte gli spettatori italiani sono tra i maggiori contenuti di Esport, preceduti solo da spagnoli e polacchi. Sono soprattutto giovani con meno di 40 anni e visualizzano questi contenuti almeno una volta a settimana. Si tratta soprattutto, di persone con un buon livello di istruzione, un lavoro ed un’abitudine ormai radicata agli acquisti online”. Così in una nota Sapar.

“La maggior parte degli utenti italiani segue con fedeltà e costanza e si identifica in una squadra di Esport. Questo avviene attraverso la registrazione alle newsletter, la registrazione dell’app ufficiale ed una partecipazione attiva ai social ufficiali della squadra. Uno spettatore su cinque fruisce anche dei servizi a pagamento come abbonamento, iscrizione alla membership e accesso ai contenuti riservati o premium. Questa è l’ennesima dimostrazione dell’importanza del gioco e dell’intrattenimento per noi italiani”.