snaitech snai

A Sebastian Vettel servirebbe vincere per lasciare acceso ancora un filo di speranza mondiale, ma nel Gran Premio del Giappone il pilota della Ferrari dovrà affrontare una serie di fattori avversi che, a differenza delle precedenti gare (dove veniva appaiato al suo rivale dagli analisti SNAI), lo posizionano dietro Lewis Hamilton nelle previsioni. In primis l’involuzione tecnica della Rossa negli ultimi GP, poi le statistiche: da quando in F1 si usano i motori ibridi, a Suzuka hanno vinto sempre le Mercedes.

Il trionfo di Hamilton – sarebbe il quinto consecutivo per le Frecce d’Argento – è dato a 1,85. Sebastian Vettel (ultimo a vincere qui prima del dominio Mercedes, nel 2013) si gioca invece a 3,00. La forbice delle quote che separa i due contendenti è identica nelle scommesse sulle qualifiche: Hamilton in pole a 1,75, Vettel insegue a 3,00.

Lotta per il podio – Difficile che a lottare per il primo posto possa esserci qualcun altro. La betting list sulla gara è categorica a riguardo: il più vicino al duo di testa è Valtteri Bottas, a 7,00, seguito da Max Verstappen e Kimi Raikkonen, a 10 e 15. Tutt’al più, quest’ultimo trio può dar vita a un’accesa lotta per un posto sul podio: dei tre è Bottas quello con le maggiori possibilità, a 1,85, a 2,50 c’è il giovane pilota Red Bull, mentre il finlandese della Ferrari è a 2,85.

Mondiale, quota miracolo per Vettel – Con solo cinque gare rimaste e un distacco di 50 punti in classifica da Lewis Hamilton, le chance mondiali di Sebastian Vettel sono ridotte al lumicino. La quota del tedesco è salita via via che il suo rivale aumentava lo scarto, arrivando a 9,00 dopo il Gp di Russia. Hamilton, che può ormai comodamente amministrare il suo vantaggio, ha il titolo già in bacheca, a 1,03.

Commenta su Facebook